Banana: Frutto dalle mille risorse

banane

La banana è un frutto comune che troviamo quasi costantemente sulle nostre tavole, generalmente si mangia dopo i pasti principali o come spuntino a metà mattina o pomeriggio oppure a colazione, ma conosciamo i reali benefici di questo alimento?
Si sente spesso dire che la banana faccia ingrassare ma come per tutte le cose va assunta in quantità moderate e non industriali per averne benefici.
Questo frutto è utilizzato anche dagli sportivi come ottima fonte di energia, è provato infatti scientificamente che è in grado di fornire un apporto energetico tale da permettere di sostenere un allenamento di circa 90 minuti.

 

Altri benefici sulla nostra salute vengono apportati in campo sanguigno, mentale, dell’umore, dello stomaco e più in generale a tutto il fisico.
Anemia e pressione arteriosa: la banana è ricca di ferro, nemico dell’anemia, e di potassio ma con la particolarità di essere a basso contenuto di sale, questo favorisce l’abbassamento della pressione.
Depressione e umore: grazie alla proteina chiamata triptofano che il fisico converte in serotonina e alla vitamina B6 si possono trarre benefici a livello di rilassamento mentale e dei nervi con una maggiore sensazione di felicità. Sempre con l’aiuto del potassio potremo avere anche una maggiore capacità di apprendimento (studi effettuati su un campione di 200 studenti di una scuola inglese).
Stomaco e fisico in generale: la banana è ricca di fibre e contribuisce a migliorare la regolarità intestinale consentendo quindi la prevenzione di stipsi oltre ad alleviare fastidiosi bruciori.
Svolge anche un’azione di termoregolazione abbassando la temperatura fisica delle donne in gravidanza. Questo metodo viene utilizzato tipicamente in Thailandia dove le donne mangiando banane garantiscono ai loro figli di nascere con basse temperature.

Unita con il miele e latte, può essere un utilissimo cocktail per i postumi della sbornia. Il latte idrata il corpo, la banana calma lo stomaco e il miele ristabilisce i giusti livelli di zucchero.

Facebooktwitterlinkedinmail