Detersivi Naturali

detersivi-fai-da-te-bicarbonato-aceto-sale-pulizie-fornelli-divano-oggetti-ottone-rame-2-640x423

Noi tutti, oggi, per la pulizia della casa e dell’ambiente in cui viviamo, utilizziamo prevalentemente detersivi e prodotti convenzionali proposti dalla grande distribuzione e pubblicizzati attraverso la televisione ma esistono delle alternative naturali che non contengono sostanze tossiche, sono più convenienti in quanto è possibile realizzarli nell’ambiente domestico e rispettano maggiormente l’ambiente e la nostra salute.
Di seguito vediamo alcuni tipi di detergenti che già possediamo nelle nostre case o che possiamo facilmente reperire al supermercato.
ACQUA CALDA: l’acqua calda è il più classico dei detergenti naturali. Può essere utilizzata da sola o con l’ausilio di un bicchiere di aceto ricordandosi sempre di valutare la superficie che si sta per trattare. In aggiunta ai detersivi naturali ne può potenziare notevolmente l’effetto.

 
BICARBONATO DI SODIO: questa sostanza ha molteplici usi, può essere utilizzata per la pulizia alimentare di frutta e verdura o per la pulizia della casa. Oltre a neutralizzare gli odori, e ad essere utile unito all’aceto anche per gli scarichi, può combattere le fastidiose incrostazioni di calcare o di cibo all’interno ad esempio del forno.
Se si ha necessità di pulire e disinfettare un tappeto o un materasso possiamo tranquillamente cospargerlo con questo prodotto e successivamente aspirare il tutto, lasciandolo prima agire per una ventina di minuti.
Da non dimenticare la potente azione sgrassante con l’aggiunta di acqua calda.
ACETO: non tutti gli aceti possono essere utilizzati come detergenti, il migliore è l’aceto bianco che otre ad essere un ottimo disinfettante e deodorante è un perfetto sostituto dell’ammorbidente che si utilizza per lavare in lavatrice l’abbigliamento.
LIMONE: anche il succo di limone come altre sostanze è un forte sgrassatore ma può essere utilizzato anche per lucidare il metallo. La prima funzione viene svolta attraverso l’aggiunta di un po’ d’acqua calda mentre per la seconda è necessario aggiungere del bicarbonato facendo attenzione al metallo da trattare. Questa modalità è applicabile a ottone, rame, bronzo e alluminio.
BORACE: è un minerale la cui conoscenza è meno diffusa rispetto ai suoi “colleghi” sopra descritti ma è un eccellente sostituto della soda caustica. Utile per la pulizia di sanitari con l’unica precauzione di far attenzione a non ingerirlo in quanto tossico. È utilizzato principalmente anche per l’eliminazione della muffa.

Facebooktwitterlinkedinmail