Olio di cocco

L’olio di cocco è ottenuto dalla spremitura, attraverso la pressione, della polpa della noce di cocco preventivamente essiccata (copra). La noce di cocco è un frutto che nasce da piante che crescono nelle zone tropicali, in Asia, America Latina e Africa.
Nella cultura tradizionale di questi paesi l’olio di cocco è presente in modo costante sia in ambito alimentare che del benessere fisico.
Di consistenza solida, simile a quella del burro, può essere facilmente conservato e consumato per la preparazione di deliziosi piatti. Se conservato invece a temperature superiori ai 20 °C passa allo stato liquido.
Quest’olio è composto per la maggior parte da grassi saturi (circa il 90%) tra i quali spicca l’acido laurico, grasso fondamentale per l’uomo, già presente nel latte materno e facilmente assimilabile dal corpo. Oltre ad essere più digeribile e ad avere proprietà antimicrobiche e antifungine (la Candida è un’infezione fungina) riuscendo persino, secondo alcuni studi, ad essere efficace contro herpes, influenza e addirittura l’HIV, rinforza il sistema immunitario, protegge il fegato, accelera il metabolismo e eleva le quantità di colesterolo buono.
In cucina 75g olio di cocco possono sostituire 100g di grassi, è utile quindi per la produzione di impasti grazie anche alla sua capacità di ridurre il rischio di irrancidimento. Se si ossida però si corre il rischio che si trasformi in olio idrogenato, dannoso per la salute ed è quindi consigliabile tenerlo a distanza da prodotti confezionati in cui è presente l’idrogenazione.
Anche applicato al benessere l’olio di cocco dimostra di essere un ottimo alleato con il corpo.
Se steso sui capelli umidi per circa 15/30 minuti gli dona rinforzo, luminosità e lucentezza proteggendoli dagli agenti esterni.
Spalmato sulla pelle svolge un effetto idratante contrastando l’invecchiamento e le rughe e si dimostra efficace anche contro eczemi o dermatiti.
Aiuta anche l’assorbimento di minerali come il magnesio che fa bene alle ossa e ai denti, prevenendo le carie.
Sul mercato i due principali tipi di olio di cocco sono:
– Puro: non trattato in modo artificiale e quindi non alterato nel profumo o nel sapore. È più adatto ad un uso per fisico che a scopo alimentare.
– Raffinato: trattato attraverso procedimenti e sostanze industriali. Non mantiene il suo odore e profumo originale ma conserva comunque le sue proprietà.

Condividi l'articolo